Cinzia De Falco

Quando pianifichi la strategia di email marketing per la tua azienda, da dove parti?
La maggior parte delle aziende quando inizia con l’email marketing lo fa senza nessuna idea di quale sia il messaggio da veicolare, l’obiettivo da perseguire o peggio, il target di riferimento.
E Tu?
L’invio delle tue email ha uno scopo ben preciso?
Il messaggio che invii è studiato e, soprattutto, segue una strategia?
L’errore più comune è quello di focalizzarsi solo sul messaggio dell’offerta e sulla chiamata all’azione.

L’email Marketing è molto di più che offrire prodotti e servizi ai tuoi destinatari.

In questo articolo voglio suggerirti 6 tipologie di email che dovresti inviare a seconda dello scopo preciso che vuoi raggiungere. Alcune sono efficaci per aumentare la riconoscibilità del tuo Brand, altre semplicemente risolvono un dubbio al tuo destinatario, altre ancora offrono approfondimenti su un argomento di interesse per il tuo target, talune informano i destinatari della tua nuova offerta.

  1. Newsletter: è il più comune tra i messaggi. Viene utilizzato per comunicare notizie aziendali, trasmettere offerte, informare sui prossimi eventi in programma e così via. Ti permette di includere nel messaggio qualsiasi cosa e di restare in contatto con i tuoi destinatari a lungo.
  2. Messaggio con obiettivo preciso: i messaggi di questo tipo puntano ad una sola cosa, ovvero l’offerta speciale, esclusiva, al fine di catturare l’attenzione dei destinatari. In questo caso la chiamata all’azione è forte e ben messa in evidenza.
  3. Messaggio come riepilogo: si tratta di contenuti educativi. Segmentando la tua mailing list a seconda degli interessi del tuo pubblico, puoi sfruttare questo tipo di messaggi per offrire soluzioni, suggerimenti, consigli pratici.
  4. Email automatiche: sono i messaggi inviati automaticamente dal sistema ad una certa azione del tuo destinatario.
    Ad esempio: una persona arriva sul tuo sito e scarica l’ebook, dopo 5 minuti gli arriva una email per ringraziarlo di aver scaricato il tuo ebook e per informarlo che magari, visto l’interesse mostrato per l’argomento, riceverà altre email che approfondiranno diversi aspetti di quanto scritto nell’ebook. Così dopo 3 giorni parte una seconda email che approfondisce un punto della precedente e così via.
  5. Messaggio per l’anniversario: sono i messaggi che vengono inviati in occasione di compleanni o ricorrenze speciali per il tuo destinatario. Questo tipo di messaggi consolidano il legame con la tua azienda, aumentano la fiducia nel tuo Brand influenzando anche le conversioni! Pensa ad esempio se in occasione del compleanno del tuo cliente, oltre ad inviargli una email di auguri gli allegassi anche un buono sconto sul prodotto che sta “guardando” da parecchio.
  6. Messaggi per i clienti chiave: sono i messaggi più “complessi” da formulare perché sono quelli indirizzati esclusivamente a coloro che desideri convertire in veri e propri clienti. Questo tipo di messaggi richiede uno studio ed una analisi approfondita su temi, interessi, passioni, esigenze del tuo pubblico. Formula il messaggio evidenziando i vantaggi di ciò che offri, il tuo elemento differenziante, presenta la tua offerta come una necessità, qualcosa che è per lui essenziale – solo che fino ad ora non lo sapeva ancora.

A questo punto, dopo aver fatto un veloce excursus sui tipi di messaggi da poter veicolare nella strategia di email marketing, molto probabilmente ti starai chiedendo quale tra questi fa al tuo caso. Non c’è una risposta univoca, come detto prima, dipende dallo scopo che deve essere sempre preciso e ben definito.
Tuttavia, proprio per aiutarti a delineare l’obiettivo delle email nella tua strategia di email marketing, voglio darti alcuni suggerimenti utili per pianificare una campagna di email marketing vincente.

Come pianificare la tua strategia di Email Marketing in 5 step

1. Definisci l’obiettivo delle tue email: a seconda di ciò che vuoi faccia il tuo utente devi impostare l’email in maniera tale da “spingerlo” a compiere quella precisa azione. Potresti ad esempio voler aumentare la percezione del tuo Brand e quindi portare l’utente a leggere il tuo blog; in questo caso le tue email saranno incentrate su un articolo, una notizia interessante, una guida pratica che potrà poi approfondire sul tuo sito.

2. Scegli il tuo Template: si tratta di uno step importantissimo, spesso sottovalutato; eppure è quello che connoterà il tuo Brand, la riconoscibilità del tuo messaggio in mezzo ad altre decine e decine di email. La scelta delle immagini, dei grassetti, degli elenchi puntati, del tone of voice non è casuale; tutto questo deciderà sul riuscire ad ottenere l’attenzione o meno del tuo utente.

3. Scegli e analizza il tuo pubblico: parti da dati semplici come età, genere, formazione per poi passare allo stile di vita, agli interessi, alle passioni; questo ti permetterà di costruire la giusta lista per ogni invio e di personalizzare l’intera comunicazione.

4. Misura i risultati: se nella prima fase hai lavorato bene, definendo in modo chiaro l’obiettivo, lo stile del messaggio e il giusto destinatario, non ti resta che stabilire come misurare gli obiettivi. Chiediti che cosa vuoi che faccia il tuo lettore, se vuoi promuovere un prodotto, un servizio, un’offerta, un evento formativo, una novità e stabilisci fin dall’inizio i criteri di misurazione del successo o dell’insuccesso della tua campagna.

5. Ora sei pronto per inviare la tua campagna email marketing: non pensare di aver finito! È qui che inizia la partita, è qui che devi iniziare a pianificare risposte automatiche in base al comportamento del tuo pubblico, è qui che inizi ad ottimizzare e finalizzare la strategia.

 


Cosa puoi fare ora

Naturalmente imparare a pianificare la tua strategia di email marketing in maniera efficace! Ti piacerebbe?

Scopri la Marketing Automation